Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

28 Ottobre - Viaggio nella prestigiosa residenza dei Donini

L’attuale resort “Alla Posta dei Donini” ci apre le porte per raccontarci la storia della famiglia che ha fatto realizzare questa meravigliosa dimora estiva e per deliziarci della visita delle sue prestigiose stanze. La residenza, realizzata nel 1600 dai conti Donini come dimora estiva ed immersa in più di due ettari di giardino botanico, è composta da due strutture, Villa Costanza e Villa Laura, collegate tra loro da un camminamento a vetrate affacciate sul parco. Gli ambienti sono impreziositi da affreschi originali e da opere dei famosi esponenti della scuola perugina del ‘700 come Giuli e Appiani. Gli arredi sono anch’essi originali del Settecento, illuminati da lampadari di Murano o dal caldo fuoco del camino nelle sere invernali.

14 Ottobre - LE MERAVIGLIE DI PALAZZO PITTI E DEI GIARDINI DI BOBOLI a Firenze

Alle spalle di Palazzo Pitti si estende il meraviglioso Giardino di Boboli. I Medici per primi ne curarono la sistemazione, creando il modello di giardino all'italiana che divenne esemplare per molte corti europee. La visita a Boboli completa quella alla Reggia di Pitti, di cui è parte integrante, e consente di cogliere pienamente lo spirito della vita di corte e di ammirare una collezione sraordinaria di opered’arte, custodite nelle preziose sale del Palazzo.

18 Settembre - L’ACCADEMIA DI SAN LUCA in mostra a PALAZZO BALDESCHI di Perugia

Cento magnifiche opere, tra cui molti capolavori assoluti, appartenenti ad una delle più antiche istituzioni culturali italiane, l’Accademia Nazionale di San Luca di Roma, giungono a Perugia per una mostra di ampio respiro curata da Sgarbi che si sviluppa nelle due prestigiose sedi di Palazzo Baldeschi e Palazzo Lippi Alessandri, edifici storici di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

 6 Luglio  - SPOLETO BY NIGHT

Una piacevole passeggiata notturna per il centro storico della città di Spoleto, durante la quale ripercorreremo i luoghi del Festival che fanno da cornice ai grandi spettacoli del teatro, dell’opera, della prosa e della danza. Racconti, aneddoti e curiosità su quello che è uno dei più importanti Festival a livello mondiale, ci porteranno a riscoprire alcuni dei luoghi più suggestivi della millenaria città di Spoleto, che di sera assumono un fascino tutto particolare.

Giugno 2018  - “TUTTA L’UMBRIA IN UNA MOSTRA” 

Nel celebrare il centenario della sua fondazione avvenuta il 17 gennaio del 1918, la Galleria Nazionale dell’Umbria ha organizzato una mostra molto particolare che raccoglie la sorprendente ricchezza di capolavori umbri del Medioevo e del Rinascimento. Attraverso opere di Niccolò di Liberatore, Benozzo Gozzoli, Pinturicchio, Perugino, Gentile da Fabriano - solo per citarne alcuni - sarà possibile rivivere l’atmosfera della celebre mostra di Arte Umbra del 1907, nella quale furono esposte tutte insieme, per la prima volta, opere di artisti più o meno noti della nostra regione. Attraverso dipinti, arredi lignei, sculture, paramenti sacri, ceramiche e codici miniati quella kermesse aveva contribuito a marcare, per la prima volta, i tratti originali della scuola umbra. La mostra attuale presenterà circa 100 pezzi e riproporrà, con grande impatto visivo, la sorprendente ricchezza di forme d’arte che fiorirono in Umbria tra Medioevo e Rinascimento, mettendo in evidenza il percorso che, a livello di conoscenza storico-critica, è stato fatto, nell’arco di un secolo, sul versante dell’antica arte umbra.

 

Maggio 2018 -  PALAZZO VITELLI ALLA CANNONIERA: UNA FAMIGLIA E LA SUA CITTÀ

La storia e il volto attuale di Città di Castello sono strettamente correlati con la famiglia Vitelli che tra ‘400 e ‘500 ne ha detenuto il potere, modificando profondamente il volto della città con la costruzione delle sue numerose dimore. La visita sarà incentrata nel palazzo che più di ogni altro palesa questo legame: Palazzo Vitelli alla Cannoniera. Tra le stanze, preziosamente affrescate, ripercorreremo la storia e i fasti della famiglia che vi ha risieduto. Adibito ora a pinacoteca, ci sarà inoltre possibile ammirare da vicino alcuni capolavori di grandi artisti del Rinascimento, quali Signorelli e Raffaello.

Aprile 2018 - VILLA FIDELIA, STORIA E CURIOSITÀ DI UNA DIMORA DI CAMPAGNA

Luogo frequentato fin dall’epoca romana per la sua sacralità, Villa Fidelia venne destinata, a partire dal Rinascimento, a cenacolo letterario e luogo di rappresentanza delle tante famiglie che si sono succedute nella sua proprietà, modificandone, di volta in volta, l’aspetto e lasciando un segno del loro passaggio. Una piacevole passeggiata tra i viottoli del bellissimo giardino all’italiana e per le stanze del piano nobile, ci consentirà di ricostruirne la storia e scoprire le tante curiosità legate alla villa. 

 

Sabato 17 marzo 2018 - Le meraviglie nascoste di Assisi

Assisi è stato un importante municipio romano e sotto la città medioevale si conservano ancora  oggi molte testimonianze dello splendore di un tempo. Un percorso affascinante che ci porterà alla scoperta dell’antico foro romano, sotto l’attuale piazza del Comune, con la collezione archeologica e i resti delle antiche tabernae e fontane, e di due bellisime Domus di età imperiale, quella del Larario e quella cosidetta di Properzio, probabilmente appartenuta ad uno dei massimi poeti elegiaci del tempo. Scoperte sotto il palazzo Giampè e sotto la chiesa di Santa Maria Maggiore conservano ancora oggi mosaici e affreschi straordinari; una sorta di piccola Pompei ad Assisi,  che ci farà rivivere la vita quotidiana delle antiche dimore del periodo romano.

 

Sabato 24 febbraio - PALAZZO COLLICOLA - DA RESIDENZA GENTILIZIA A MUSEO D'ARTE MODERNA

Palazzo Collicola fu uno degli edifici gentilizi più importanti di Spoleto. Costruito tra il 1717 e il 1730 dall'architetto senese Sebastiano Cipriani, fu residenza della nobile famiglia Collicola e ospitò nel tempo personaggi llustri quali Carlo di Borbone, papa Pio VI e Carlo Emanuele IV re di Sardegna. I preziosi arredi interni, i dipinti e gli arazzi di proprietà dei Collicola furono messi all'asta quando la famiglia si estinse. Conserva però la struttura architettonica originaria e i meravigliosi affreschi che impreziosiscono le stanze del piano nobile. Il piano inferiore del palazzo ospita invece il Museo Carandente, una ricca collezione di arte moderna e contemporanea che comprende opere realizzate da artisti italiani e stranieri, quali Leoncillo, Arnaldo Pomodoro, Calder e Sol LeWitt.

 

Sabato 10 Febbraio 2018 - Roma I mille colori dell'arte di Monet

Una mostra impredibile che racconta la vita e l’arte di un grande artista.  Un viaggio nell'intimo del maestro francese, Claude Monet, composto da 60 opere “private” che provengono dal Museo Marmottan di Parigi e che raccontano qualcosa in più del pittore, qualcosa di più intimo. Il percorso espositivo, allestito nelle sale del Vittoriano, rende conto, oltre che dell’evoluzione della carriera di Monet, anche delle sue molteplici sfaccettature, restituendo la ricchezza artistica della sua produzione. Dalle celebri caricature della fine degli anni 50 dell’800 ai paesaggi rurali e urbani di Londra, Parigi, Vétheuil, Pourville - e delle sue tante dimore; dai ritratti dei figli alle tele dedicate ai fiori del suo giardino,fino ai paesaggi impressionisti all'ultimo periodo nel verde di Giverny, con i monumentali salici e ninfee, i roseti e i ponticelli giapponesi, “una sorta di 'giardino segreto' in cui ogni cosa si trasforma in luce e spazio e apre la strada alla modernità”. Il pomeriggio, per chi vorrà, sarà dedicato al Barocco Romano, con la visita della Chiesa del Gesù e di Sant’Andrea della Valle, situate nel caratteristico Rione Pigna.

 

Sabato 16 Dicembre 2017 IL CONVENTO DI MONTERIPIDO

A conclusione di questo nuovo anno trascorso insieme, vi invitiamo a partecipare ad un ultimo imperdibile appuntamento: la visita dello splendido Convento Francescano di Monteripido a Perugia. Costruito nel luogo dove Francesco aveva dimorato, il convento si trova isolato in posizione dominante, appena fuori le mura della città, in un suggestivo ambiente naturale. La chiesa, gli ambienti interni e i due splendidi chiostri ci faranno ritornare all’antico splendore di questo luogo, abitato da francescani illustri quali Giacomo della Marca, Paoluccio Trinci e San Bernardino da Siena. Cuore della visita sarà la Biblioteca settecentesca, che ha mantenuto intatta la struttura dell’epoca e conserva ancor oggi preziosi codici miniati e 23.000 volumi di grande pregio. Al termine del percorso ci sarà un momento conviviale al fine di scambiarci gli auguri di Natale e presentare il programma dell’Associazione per il 2018.

Sabato 18 novembre - SEDUZIONE E POTERE - La donna nell’arte

Seguendo il tema di quest’anno dedicato alla Donna, vi proponiamo la splendida mostra curata da Vittorio Sgarbi allestita nella bellissima chiesa di San Francesco a Gualdo Tadino. Attraverso le opere di 29 straordinari artisti italiani tra Cinquecento e Settecento,  scopriremo le tante sfaccettature della donna nell’arte, rappresentata al centro di un antico binomio che vede indissolubilmente legati potere e seduzione. Racconti mitologici, biblici e allegorici, prendono vita da una complessa iconografia dalla quale emergono figure femminili di volta in volta ricche di pathos, misticismo, sensualità e teatralità, in un gioco audace di rimandi che allude, coinvolge e incanta. Dipinti di imponenti dimensioni, narrazioni sublimi dalle quali possiamo evincere non solo il ruolo della donna nell’arte tra Controriforma, Barocco e Rococò, ma più complessivamente una visione della donna nelle società di allora. Un’occasione per ammirare inoltre, nel piccolo centro umbro, dipinti che provengono da prestigiose collezioni private italiane ed estere. Scopriremo inoltre i tesori di Gualdo Tadino, attraverso una piacevole passeggiata nel centro storico e la visita del Museo Rubboli, piccolo gioiello dell’ 800 che ci permetterà di ammirare le preziose ceramiche a lustro e le famose “muffole”; forni utilizzati per creare questi manufatti unici.

Domenica 8 Ottobre - TIVOLI E LE SUE VILLE

Una giornata dedicata alle due meravigliose ville di Tivoli.  Inizieremo con una affascinante passeggiata nella Villa Adriana, residenza estiva dell’Imperatore Adriano, che grazie al suo sapere e alla sua curiosità ha dato vita a quello che oggi è un sito complesso e sorprendente, in cui riaffiorano edifici di rappresentanza ed edifici destinati al tempo libero, grandi testimonianze delle usanze romane.  Nel pomeriggio saremo avvolti dall’atmosfera magica dei giardini di Villa d’Este, patrimonio mondiale dell’UNESCO; ci attenderanno sale dipinte in modo fastoso e suggestivi giochi e spettacoli d’acqua.

Domenica 29 Ottobre – “SASSOFERRATO DAL LOUVRE A SAN PIETRO: LA COLLEZIONE RIUNITA”

Dopo più di due secoli torna a casa, temporaneamente, “L’Immacolata Concezione”, capolavoro di Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato. La magnifica pala, oggi nel Museo del Louvre, era tra i tesori della millenaria abbazia benedettina di San Pietro a Perugia. La mostra, allestita nella Galleria dei Tesori d’Arte del complesso monumentale di San Pietro, è esposta accanto a una quarantina di dipinti, in parte del Sassoferrato in parte di famosi maestri ai quali l’artista si ispirò, tra cui il Perugino e Tintoretto. Sarà quindi possibile approfondire la conoscenza della vita e della vicenda artistica di questo interessante pittore marchigiano, definito dallo storico Venturi “un quattrocentista smarrito nel Seicento”. La visita ci offrirà inoltre l’occasione per scoprire la chiesa di San Pietro, ripercorrendone la storia e vicenda costruttiva e ammirando le opere d’arte che impreziosiscono questo piccolo gioiello perugino.

Domenica 27 agosto 2017 - IL CASTELLO DI PORETA E I SUOI SEGRETI 

A dominio della valle Spoletana, il Castello di Poreta si erge maestoso con le sue mura, le sue case e la piccola chiesa di Santa Maria a testimoniare una storia millenaria. Il castello appare ancora oggi come un possente insediamento fortificato; sorto nel 1200, nel luogo di una antica villa,  conserva all’interno delle alte mura, un uliveto secolare disposto a terrazze, dove si possono scorgere ancora le rovine di antiche abitazioni.  Piccolo gioiello la chiesa di Santa Maria che ancora oggi si erge solitaria nella parte alta del borgo e con la sua semplice facciata sembra controllare la valle. La visita permetterà di raccontare la storia e le curiosità di questo piccolo angolo di Umbria e si concluderà al tramonto con un delizioso aperitivo “panoramico” organizzato dal ristorante il “Castello di Poreta”.

24 settembre 2017 - Vallo di Nera   - L'ARTE AIUTA L'ARTE

Le immagini dei crolli e delle perdite durante l’ultimo terremoto, che ha colpito così duramente la splendida Valnerina, hanno lasciato un segno profondo nel cuore di tutti coloro che amano questa terra cosi ricca di testimonianze. L’Associazione Culturale Le Vie dell’Arte, ha così deciso, in collaborazione con altre realtà dell’Umbria, di dedicare un’iniziativa per contribuire alla rinascita di questo territorio. Vi proponiamo una passeggiata che ci porterà alla scoperta del borgo di Vallo di Nera: un piccolo gioiello incastonato nella valle solcata dal fiume Nera. Ancora protetto dalle antiche mura medioevali, Vallo si presenta con il suo dedalo di vicoli e le sue silenziose piazze, dove si affacciano straordinari tesori d’arte, che ci permetteranno di ricostruire la sua storia e le sue curiosità. Le leggende e il folklore, ancora così vivi in questa valle, arricchiranno la visita che termirà con una piccola degustazione di prodotti tipici, simbolo del forte legame tra la gente del luogo e la propria terra.

Venerdi 21 luglio 2017 - Spello by night

Una suggestiva passeggiata ci porterà a scoprire un volto insolito di Spello. Avremo modo di ripercorrere la sua storia avvolti da un'atmosfera unica. Ammireremo le sue vestigia romane e scopriremo il fascino dei suoi vicoli fioriti rischiarati dalla luce della sera. Avremo inoltre l'opportunità, a noi riservata per questa passeggiata serale, di entrare nella Cappella Baglioni e ammirare da vicino i meravigliosi e celebri affreschi di Pinturicchio. Scopriremo così le curiosità e le vicende che hanno portato alla realizzazione del ciclo pittorico della "cappella bella" e conosceremo più nel dettaglio l'arte e lo stile di questo artista tanto criticato dal Vasari, ma molto apprezzato dalla curia romana. 

 

Venerdi 16 giugno 2017  -  Luisa Spagnoli, storia di un imprenditrice umbra

Il tema di quest’anno dedicato alle donne ci permetterà di scoprire una delle figure più affascinanti del ‘900 non solo umbro, ma italiano: l’imprenditrice Luisa Spagnoli che ha segnato con il suo operato e la sua intraprendenza la storia della Perugia di metà ‘900, legando la sua fama in un primo momento alla Perugina e poi alla lavorazione della lana d’angora.

La visita al “Museo Nazionale Luisa Spagnoli”, ricco di documenti, fotografie d’epoca, abiti, sarà il miglior modo per rivivere la parabola di questa donna e della sua azienda. Sarà l’occasione inoltre per rivedere i dipinti, realizzati nel 1947 da Gerardo Dottori e riscoperti poco tempo fa, in quanto nascosti per decenni da successive ridipinture. Gli affreschi si trovano nello stabilimento originale dell’azienda tessile Spagnoli. Si tratta davvero di una scoperta straordinaria che, da un lato, testimonia il legame di un grande artista come Dottori con Perugia e, dall'altro, rende ancora più significativa la storia dell'azienda Luisa Spagnoli, a cui si deve il merito di aver contribuito allo sviluppo economico e sociale della città e aver portato il nome di Perugia in tutto il mondo.

Ci accompagnerà una guida d’eccezione: la Dott.ssa Francesca Duranti che dopo un intenso e accurato lavoro d'indagine negli Archivi Dottori ha ricostruito la storia e le vicende del ciclo murale.

 

 Sabato 27 Maggio 2017 - Le donne di Porta Sant’Angelo a  Perugia

Una passeggiata ricca di storia e curiosità ci condurrà tra i vicoli del rione di Porta Sant’Angelo, cuore artigianale e commerciale della Perugia medioevale. I numerosi monasteri femminili ci sveleranno le storie di tante donne e delle opere custodite nel segreto dei loro spazi; il Monastero di Sant’Agnese, sede delle Clarisse francescane, angolo di pace e meditazione, ci svelerà una dolcissima Madonna delle Grazie, affrescata del Perugino. Le case medioevali e le tortuose strade che si perdono intorno al misterioso Tempio Sant’Angelo, ci racconteranno gli aneddotti della vita quotidiana di un tempo. Cuore del percorso sarà la visita al laboratorio di tessitura “Giuditta Brozzetti”, allestito nella suggestiva cornice dell’ex chiesa di San Francesco delle Donne, fondato da Giuditta Brozzetti nel 1921; qui in un’ambiente di starordinario fascino, dove il tempo sembra essersi fermato, antichi telai e preziosi tessuti ci riveleranno i segreti di questa antica arte.

 

30 aprile 2017 - DA GIOTTO A MORANDI” - Tesori d’arte di Fondazioni e Banche italiane

La mostra, curata da Vittorio Sgarbi, intende valorizzazione lo straordinario patrimonio artistico posseduto dalle Fondazioni di origine bancaria e delle Banche italiane. L’esposizione è allestita nelle splendide sale di Palazzo Baldeschi, lungo corso Vannucci, nel cuore di Perugia e propone un avvincente percorso lungo sette secoli di storia dell’arte, che permetterà di apprezzare la pluralità degli orientamenti che stanno alla base del fenomeno del collezionismo bancario. Un vero e proprio tesoro diffuso, che sarà raccontato attraverso 90 opere di grande valore, da Giotto ai Grandi del Rinascimento come Beato Angelico, Perugino e Pintoricchio, per poi passare al periodo barocco con Guercino e Reni, fino ad arrivare all’arte del ‘900 con le splendide opere di De Pisis, Dottori e Morandi, solo per citarne alcuni.  Sarà un vero e proprio viaggio per scoprire l’arte della nostra nazione, attraverso i tanti  soggetti affrontati dagli artisti, che vanno dal tema sacro alle raffigurazioni allegoriche e mitologiche, dal genere del ritratto a quelli del paesaggio e della natura morta.

 

2 Aprile - La tradizione della settimana Santa attraverso le Confraternite di Assisi

Nella città di Assisi, dove San Francesco stesso iniziò la sua nuova vita da penitente, nacquero nel corso del Trecento ben tredici Confraternite, alcune delle quali sono tutt’ora attive. Le loro sedi sono impreziosite da affreschi devozionali che raccontano la storia dei santi locali e la vita di queste misteriose congregazioni. Vi proponiamo un percorso originale e di grande suggestione per assaporare appieno la spiritualità francescana che grazie a Iacopone da Todi e alle sue Laude rivive ancora oggi all’interno degli oratori e delle chiese che visiteremo.

 

25 Febbraio - Roma - Artemisia Gentileschi: una pittrice caravaggesca  

A Palazzo Braschi nella meravigliosa cornice di Piazza Navona, è allestita una grande rassegna su Artemisia Gentileschi e il suo tempo. La mostra consentirà di ripercorrere l’intero arco temporale della vita e delle opere dell’artista, in dialogo con quelle dei protagonisti del Seicento. Figlia d’arte, capace di assimilare e reinterpretare l'estetica caravaggesca, la pittrice romana pagò sulla sua pelle la ferrea volontà di affermare un talento al femminile nel Seicento. Le sue opere sono cariche di un’energia particolare; un universo femminile popolato di monumentali figure di Madonne con Bambino o di divinità pagane, di nobildonne e di fantesche, di sante dallo sguardo estatico e di fiere vendicatrici bibliche è al centro dell'esposizione. Nel pomeriggio una piacevole passeggiata nel rione Parione ci porterà alla scoperta dei luoghi, delle opere e delle curiosità della Roma caravaggesca.

 

12 febbraio - PALAZZO TRINCI: il volto femminile della residenza folignate

Palazzo Trinci, importante residenza della famiglia che tra Trecento e Quattrocento ha detenuto il potere su Foligno e un vasto territorio, ci svela il suo volto e ci accoglie nelle stanze dove per anni tanti ospiti sono stati ricevuti. La visita si concentrerà tra le stanze del piano nobile, dove scopriremo la storia di questa famiglia che ha deciso di tramandare i suoi valori attraverso figure femminili del passato, le cui immagini impreziosiscono le pareti.

 

22 Gennaio - SAN FRANCESCO E LA CROCE - Galleria Nazionale dell’Umbria - Perugia

La preziosa esposizione, attraverso una serie di capolavori provenienti dal territorio umbro documenta lo sviluppo della croce dipinta, a partire dagli anni settanta del Duecento fino al primo ventennio del secolo successivo. Questo motivo iconografico si legò sempre più alla figura di san Francesco d’Assisi, spesso rappresentato ai piedi della croce, in adorazione del Cristo. La rassegna offre una panoramica significativa legata alle varie iconografie e alle particolarità religiose, liturgiche e artistiche di questi manufatti. Proseguiremo poi, sempre seguendo lo stesso filo conduttore, attraverso le sale del Palazzo dei Priori per visitare una parte della splendida collezione medioevale della Galleria Nazionale dell’Umbria

 

27 novembre - L’ARTE DELLA VETRATA: IL FASCINO DI UN ANTICO MESTIERE

Il fascino di un’antica tecnica, quella della vetrata medioevale sarà il tema della nostra visita all’interno degli straordinari ambienti dello Studio Moretti Caselli di Perugia. Il laboratorio, allestito nelle case medioevali dei Baglioni, racconta, all’interno di spazi di grande suggestione, la storia della famiglia che già nell’800, durante il periodo cosidetto neneogotico lavorò per le tante vetrate in stile medioevale che vennero realizzate per le chiese Umbre. Visiteremo poi la chiesa di San Domenico, nel vicino rione San Pietro, che con i suoi tesori d’arte e la bellissima vetrata dell’abside, opera della bottega Caselli Moretti, concluderà il nostro viaggio nell’arte del vetro.

 

23 ottobre 2016 ROMA - SANTA MARIA ANTIQUA, LA CAPPELLA SISTINA DEL MEDIOEVO

Sepolta dal terremoto dell'847d.C. e riscoperta durante gli scavi di Giacomo Boni nel 1900, questa bellissima e unica testimonianza per la conoscenza e lo sviluppo dell'arte bizantina e altomedievale, dopo 20 anni di chiusura al pubblico, è ora visibile, restaura e corredata di un apparato multimediale unico. La basilica ci mostrerà in tutto il suo splendore i suoi 250 mq di affreschi, parte di un importantissimo patrimonio pittorico che altrove, a causa della lotta iconoclasta, è andato distrutto. Lo stupefacente recupero e lettura della famosissima "parete palinsesto" ci condurranno in un'affascinante viaggio nel tempo dispiegato in 10 strati di pittura dal VI all'VIII secolo. Legata all'antica struttura romana ne è parte integrante la bellissima Rampa Domizianea dell'antico Palatium imperiale, che noi percorreremo con una veduta mozzafiato dal Belvedere sui Fori. Visiteremo poi il Foro Romano per scoprire la millenaria storia di questa zona di Roma. Nel pomeriggio una piacevole passeggiata ci porterà alla chiesa di San Pietro in Vincoli, che custodisce il bellissimo Mosè di Michelangelo e l’incompiuta tomba di Papa Giulio II.

 

9 ottobre 216 ITINERARI DEL SACRO A FOLIGNO: LA CHIESA DI SAN GIACOMO E IL QUARTIERE DELLE PUELLE

Questo percorso rientra nella serie di itinerari che ci porteranno alla scoperta dei diversi rioni della città di Foligno, di cui ricostruiremo la storia e le curiosità attraverso le testimonianze laiche e sacre che ancora vi insistono. In questa occasione passeggeremo per i vicoli dello storico quartiere delle Puelle, sorto a ridosso delle mura urbiche, ripercorrendo le sue vicende e la sua importanza strategica, per poi soffermarci sulla chiesa e il convento di San Giacomo, uno degli edifici sacri più importanti della città, sede dell’Ordine dei Servi di Maria e  punto di riferimento per i tanti pellegrini che si recavano a Compostela.

 

21 Agosto 2016 -   IL CASTELLIERE DI MONTE ORVE

Il percorso, nella splendida cornice del Parco di Colfiorito, ci permetterà di scoprire la storia millenaria di questo territorio, abitato anticamente dai Plestini e di ammirare la natura suggestiva della palude e dei Piani.  Una breve visita al Museo Naturalistico di Colfiorito ci permetterà di inquadrare lo sviluppo geologico, la flora e la fauna del territorio. Raggiungeremo poi, attraverso un sentiero con vari punti panoramici,  il Castelliere di Monte Orve, che costituisce una traccia evidente dell’importanza strategica della zona in età protostorica e testimonia l’esistenza di un insediamento  fin dal VI secolo a.C. Lungo il tragitto che costeggia la palude, una sosta ci permetterà di vedere i resti del Molinaccio, antico mulino originariamente alimentato dalle acque palustri di un inghiottitoio naturale, una delle  testimonianze più significative del carsismo della Palude di Colfiorito - L'itinerario parte dalla sede del Parco, e si sviluppa ad anello tornando al punto di partenza. - 

 

1 Luglio 2016  -   ASSISI SOTTO LE STELLE 

Dato il successo della visita Spoleto by night organizzata lo scorso anno, Le Vie dell’Arte vi propone una passeggiata serale nel centro storico di Assisi. Percorreremo le strade e gli affascinanti vicoli medievali per poter ammirare, con le luci della sera, gli angoli più silenziosi e le  bellezze più note della  città, che di notte offre suggestioni e fascinazioni uniche. Attraverso le descrizioni e i racconti di alcuni viaggiatori illustri sveleremo il volto segreto e magico di uno dei centri più belli dell’Umbria; curiosità e aneddoti ci guideranno lungo la storia millenaria della città, ripercorrendo le tappe del suo sviluppo urbanistico e architettonico, dalle origini al tempo di Francesco e Chiara.

 

11 Giugno 2016 - UN POMERIGGIO A TRASTEVERE…TRA STORIA E LEGGENDA

Un pomeriggio affascinante tra i vicoli medievali alla scoperta del quartiere romano di Trastevere, dei suoi antichi mestieri e delle sue curiosità. Trastevere è la versione italiana dell'espressione latina trans Tiberim, cioè "al di là del Tevere": una parte della città, molto pittoresca, ma allo stesso tempo ricca di storia e arte. Ci immergeremo nell’atmosfera di una delle zone più caratteristiche di Roma, con le splendide chiese di Santa Maria in Trastevere e Santa Cecilia e i bagliori dei loro mosaici. Saliremo poi al Gianicolo per vedere il Tempietto di San Pietro in Mortorio, capolavoro del Bramante e godere, quasi al tramonto, di una vista indimenticabile sulla città eterna. Al termine chi vorrà potrà partecipare ad una tipica cena romana in una delle osterie del quartiere per poter assaporare al meglio le tradizioni trasteverine, magari ascoltando qualche stornello romano.

 

22  Maggio – ORA ET LABORA: UN VIAGGIO NELLA SPIRITUALITÀ DEI BENEDETTINI

Risalendo la Valnerina, trascorreremo un’intera giornata in luoghi in cui la natura, la storia e l’arte ci parlano ancora della straordinaria esperienza di San Benedetto: l’Abbazia di San Pietro in Valle a Ferentillo, strategico baluardo del Ducato Longobardo, immersa in un’atmosfera mistica, è oggi raffinato scrigno d’arte con i suoi affreschi considerati la più importante attestazione pittorica umbra prima della rivoluzione giottesca. L’Abbazia dei Santi Felice e Mauro, adagiata ai piedi del borgo di Sant’Anatolia di Narco, severa nell’aspetto, custodisce tracce di come i monaci qui coniugarono il proprio ascetismo con la vocazione del territorio. L’Abbazia di Sant’Eutizio, a poca distanza da Norcia, incastonata  nella roccia con le prime grotte eremitiche del V secolo, qui la rigida regola benedettina trovò applicazione nella nascita della famosa Scuola di Chirurgia Preciana.

 

Domenica 13 Marzo 2016 - LA STORIA MILLENARIA DELL’ABBAZIA DI SASSOVIVO

Attraverso un piacevole percorso naturalistico, accompagnati da una guida escursionistica, raggiungeremo l’Abbazia di Sassovivo, uno dei più importanti centri di spiritualità benedettina del centro Italia, nonché straordinario luogo di potere. Immersa in una cornice naturale di rara bellezza, l’abbazia si svelerà nella sua elegante, quanto severa, struttura ancora oggi protetta da possenti fortificazioni e sviluppata intorno allo splendido chiostro, raffinato esempio di scultura romanica, opera dei maestri marmorari romani.

 

Domenica 28 Febbraio -  STORIE DI DONNE DI FEDE: SANT’ANGELA DA FOLIGNO E LA BEATA ANGELINA DA MONTEGIOVE

Un itinerario dentro le mura della città di Foligno seguendo la testimonianza di due donne straordinarie, dall’intensa vita spirituale. Punto di partenza sarà la chiesa di San Francesco, nonché Santuario di Sant’Angela, sorta sui resti della più antica chiesa medievale di San Matteo. Luogo strategico nell’antica urbanistica della città, legato al primo insediamento dei francescani, ma anche indicato dalle fonti come sede dell’antico Palatium Imperiali. La visita ci permetterà di ripercorrere le tappe della vita di Sant’Angela, terziaria francescana ed emblematica figura di mistica medievale. Vedremo quanto resta della sua antica abitazione, per spostarci al Monastero di Sant’Anna o delle Clarisse dove, accompagnati da Suor Claudia, visiteremo gli splendidi ambienti del Monastero e conosceremo più approfonditamente la figura della Beata Angelina da Montegiove, protagonista della vita francescana femminile del XIV secolo.

 

Domenica 21 FEBBRAIO - I FASTI DI VILLA MEDICI…UN VIAGGIO TRA STANZE AFFRESCATE E MERAVIGLIOSI GIARDINI

Posta sulla collina del Pincio, in uno dei luoghi panoramici più belli di Roma, la Villa fu fatta costruire da Lucio Lucinio Lucullo; diventò poi suntuosa dimora del cardinale Ferdinando de Medici ed infine sede dell’Accademia di Francia. Il percorso comprende le stanze da letto del cardinale, l’affascinante studiolo segreto affacciato sulle mura Aureliane, la gipsoteca e la stanza turca, immortalata dal pittore Balthus nei suoi dipinti. Il percorso proseguirà poi nei meravigliosi giardini, con sosta nei punti più belli e panoramici.

 

Domenica 17 Gennaio - TRE CHIESE IN ONORE DI SAN RUFINO: LA STORIA DELLA CATTEDRALE DI ASSISI

Un percorso incentrato intorno alla straordinaria figura di San Rufino, patrono di Assisi, ci porterà a scoprire i tre edifici sacri costruiti in suo onore nell’area dell’attuale Cattedrale, già di cruciale importanza in epoca romana. Ci soffermeremo sulla bellissima facciata, considerata uno dei maggiori esempi di arte romanica in Umbria, per poi iniziare un affascinante itinerario a ritroso nel tempo, scendendo nella suggestiva Cripta e nell’antico Chiostro dei Canonici, testimonianza dell’antica Basilica Ugoniana dell’XI secolo. La visita terminerà poi nelle sale del Museo Diocesano dove sono custodite preziose opere legate alla presenza religiosa della città.

 

Sabato 28 novembre 2015 -  "Armonia di note nell’ Oratorio di San Giuseppe”

Nel silenzioso quartiere delle Conce, dal Medioevo destinato alle attività artigianali, si nasconde l’antica Chiesa di Santa Margherita, oggi Oratorio di San Giuseppe. Il percorso ci porterà a scoprire i mestieri, le curiosità e le vicende commerciali che si sono susseguite attraverso i secoli in questa parte della città, molto attiva fino ai nostri giorni, grazie soprattutto alla presenza dell’acqua. La visita all’Oratorio di San Giuseppe, elegante costruzione settecentesca, ci permetterà poi di conoscere la presenza religiosa nel rione; il suo interno arricchito da stucchi e dipinti dell’epoca sarà la cornice per un breve momento musicale con arpa e flauto a cura di Jana Theresa Hildebrandt e Maria Chiara Fiorucci che concluderà il pomeriggio. Con l’occasione verrà presentato il programma delle iniziative dell’Associazione per il 2016 e sarà possibile il rinnovo della tessera associativa.

 

Domenica 25 Ottobre 2015 - Bevagna e le sue geometrie d'acqua

Un itinerario alla scoperta di una Bevagna “insolita”, attraverso i luoghi e le curiosità che legano la cittadina al tema dell’acqua. Lambita dal fiume Clitunno, l’antica Mevania cela al suo interno alcuni tesori che raccontano il suo millenario rapporto con l’acqua: le splendide terme romane, con soggetti marini, le antiche strutture del porto sul Clitunno, usato come approdo e stoccaggio delle merci, ma anche le fontane e i pozzi medioevali, funzionali ad una vita artigianale di grande fermento, i lavatoi e gli orti lungo il fiume. Uniremo alla visita una “passeggiata fotografica” per catturare le geometrie delle architetture romaniche del borgo, i colori autunnali del paesaggio circostante e le sfumature dei vigneti di Sagrantino. I partecipanti potranno poi inviare una selezione delle immagini scattate per il concorso fotografico “Bevagna in un click”.  La visita sarà in collaborazione con la PRO LOCO di Bevagna, che ci permetterà di accedere ad ambienti normalmente chiusi.

 

Domenica 11 ottobre 2015 - Lo splendore di Villa Torlonia -  Villa Torlonia, una delle più recenti ville nobiliari romane, è stata riportata dopo anni di restauri all’antico splendore. Inserita in un lussureggiante parco con giardino paesistico all’inglese, è circondata da una serie di edifici di varia funzione, il Casino dei Principi, la Limonaia, il teatro e le rovine romane. Giovanni Torlonia, nel 1797, acquistò la Vigna Colonna, situata lungo la via Nomentana e incaricò Giuseppe Valadier di rendere più fastosi e monumentali gli edifici ed il parco. Visiteremo il Casino Nobile, con la sua fastosa sala da ballo, arricchita di marmi e affreschi e gli ambienti celebrativi dell’edificio; la Casina delle Civette, con il suo fantasioso apparato decorativo in stile Liberty e le numerose vetrate con il tema della civetta che ricorre negli arredi. La Villa fu residenza anche di Benito Mussolini e della sua famiglia, a questo periodo risalgono infatti i rifugi sotterranei e il bunker antiaereo, accessibili però solo ad individuali. Nel pomeriggio visiteremo in Piazza Esedra la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, progettata da Michelangelo e costruita sulle monumentali Terme di Diocleziano, una piacevole passeggiata ci porterà poi alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria, con lo spettacolare gruppo scultoreo della Transverberazione di santa Teresa d'Avila, opera di Gian Lorenzo Bernini, compiuta per il cardinale veneziano Federico Cornèr.

 

Domenica 27 Settembre 2015Alberto Burri - Un viaggio attraverso la materia - In occasione del Centenario della nascita di Alberto Burri, si vuole rendere omaggio a questo straordinario artista umbro, conosciuto in tutto il mondo, sia come esponente della corrente informale sia per le sue opere “materiche”, che riassumono, in forme diverse, l’identità della sua Umbria. Approfondiremo la figura e la poetica di questo grande artista astratto in due differenti momenti: un incontro dove ripercorreremo la sua vita e il suo straordinario studio per le potenzialità espressive della materia, per il gesto e per il segno e un’uscita a Città di Castello dove sarà possibile visitare la più importante collezione di opere del maestro, nelle due sedi di Palazzo Albizzini e degli Ex Seccatoi del Tabacco: due luoghi complementari, che si specchiano l’uno nell’altro e che permettono di compiere il più completo viaggio nell’opera di Burri.  Giovedi 24 settembre: ore 18.30 lezione introduttiva presso la sala conferenze del Palazzetto dello Sport “G. Paternesi”, Foligno.

 

Domenica 9 Agosto ore 17:00 - MONTEFALCO in ROSSO -  Itinerario nella storia, nell’arte e nelle tradizioni di uno dei “cento Borghi più Belli d’Italia”, nel mese in cui la cittadina si tinge dei colori e dei suoni medievali tipici dell’Agosto Montefalchese. Il percorso includerà la visita della chiesa-museo di San Francesco, con gli splendidi affreschi di Benozzo Gozzoli e di Perugino. Sarà esposta eccezionalmente la famosa “Madonna della Cintola” del Gozzoli, un capolavoro rinascimentale che torna dai Musei Vaticani dopo 167 anni a Montefalco; qui era stato dipinto nel 1450 dall’artista per la chiesa di San Fortunato. Concluderemo con una piacevole passeggiata per i silenziosi vicoli medievali del borgo, dove ancora oggi si conservano le più antiche viti di Sagrantino, tenaci testimoni della secolare vocazione viticola di questo territorio. E’ prevista una degustazione di vino Sagrantino alla fine del percorso.

 

 

Venerdì 3 Luglio ore 20:30 - SPOLETO BY NIGHT: In occasione del 58° Festival dei Due Mondi faremo una passeggiata notturna per il centro storico della città di Spoleto, ripercorrendo i luoghi del Festival che fanno da cornice ai grandi spettacoli del teatro, dell’opera, della prosa e della danza. Racconti, aneddoti e curiosità su quello che è uno dei più importanti Festival a livello mondiale, ci porteranno a riscoprire alcuni dei luoghi più suggestivi della millenaria città di Spoleto, che in questi giorni concede suggestioni e fascinazioni uniche. La passeggiata terminerà in Piazza del Mercato dove è in programma un Concerto di Piazza gratuito a cura del Conservatorio “Morlacchi” di Perugia.

 

Domenica 14 Giugno 2015 ore 15:00 - RASIGLIA DA SCOPRIRE: LE SUE SORGENTI, LA SUA SPIRITUALITÀ, I SUOI ANTICHI MESTIERI (Replica)

Un itinerario alla scoperta dell’incantevole borgo di Rasiglia, circondato ancora dalle acque limpide delle sue sorgenti. Conosceremo prima la storia del Santuario della Madonna delle Grazie, prezioso luogo d’arte e testimonianza della fede popolare, per poi spostarci all’interno del borgo per visitare i suggestivi ambienti in cui antichi mulini e telai usati dalle donne del paese, sono ancora oggi custoditi. Al termine della visita verrà offerta una merenda a tutti i partecipanti.

 

Domenica 24 Maggio 2015 ore 9:00 - L’ACQUEDOTTO ROMANO DI SPELLO

Trekking storico – naturalistico lungo il sentiero che costeggia i resti dell’antico acquedotto romano. Immersi in un paesaggio incontaminato tra ulivi, piante secolari, forre e antichi ponti, ricostruiremo la storia di questa straordinaria opera idrica e dell’ambiente che la circonda. Al rientro verrà offerta una merenda a tutti i partecipanti.  Appuntamento Fonte Bulgarella, Spello Durata: 4 ore

 

Sabato 9 Maggio 2015 ore 15:00  - "Carsulae e la Flaminia Vetus in un click”


Le Vie dell’Arte propone una Passeggiata Fotografica in una delle aree archeologiche più suggestive dell’Umbria.

L’antica città romana di Carsulae, importante Municipium romano, sorto lungo l’antica via Flaminia, sarà scenario ideale per mettere in pratica qualche piccola regola per fare una fotografia artistica. Dopo una breve parte sull’ “osservazione consapevole”, scopriremo la storia di questo luogo e attraverso le immagini cattureremo la poesia dei suoi monumenti. Immersi in una lussureggiante vegetazione, si conservano ancora l’antico basolato della Flaminia vetus, l’area forense, su cui si affacciano i templi e gli altri edifici pubblici, lo straordinario complesso del Teatro e dell’Anfiteatro, il bellissimo Arco di San Damiano. I partecipanti invieranno poi una selezione delle loro immagini via mail per partecipare al concorso fotografico: “Carsulae in un click”. Possibilità di fare pic-nic o merenda nell’area di ristoro\bar all’interno del sito. In caso di maltempo la visita sarà rimandata.

 

Domenica 19 Aprile ore 15:00  - "PIETRE MILLENARIE” -  Le chiese spoletine di San Salvatore, San Gregorio, San Ponziano -

Le complesse stratificazioni strutturali degli edifici sacri di Spoleto costituiscono un’interessante chiave di lettura della lunga storia della città, dai fasti romani all’epoca del Ducato longobardo sino allo sviluppo vissuto nei lunghi secoli del Medioevo. La chiesa di San Salvatore, entrata a far parte del patrimonio mondiale Unesco, è una rara costruzione longobarda del VII-VIII sec. caratterizzata da solenni linee architettoniche impreziosite dal numeroso materiale di epoca romana che conferisce all’edificio uno straordinario senso di classicità. Le chiese di San Gregorio e di San Ponziano costituiscono affascinati esempi di architettura romanica, i cui maestosi interni sono arricchiti di importanti affreschi che testimoniano la secolare devozione popolare.

 

Sabato 28 marzo 2015 - Herni Matisse “Arabesque”  - Roma - Scuderie del Quirinale

La mostra “Arabesque”, vuole restituire un'idea delle suggestioni che l'Oriente ebbe nella pittura di Matisse: un Oriente che, con i suoi artifici, i suoi arabeschi, i suoi colori, suggerisce uno spazio più vasto, un vero spazio plastico e offre un nuovo respiro alle sue composizioni, liberandolo dalle costrizioni formali. In esposizione oltre cento opere di Matisse con alcuni capolavori assoluti - per la prima volta in Italia - dai maggiori musei del mondo: Tate, MET, MoMa, Puškin, Ermitage, Pompidou, Orangerie, Philadelphia, Washington solo per citarne alcuni. Nel pomeriggio una passeggiata ci porterà a scoprire il volto barocco di Roma: un itinerario tra storia, curiosità e arte del ‘600.  Giovedi 26 marzo alle 18.30 - Lezione introduttiva su Matisse presso la sala conferenze del Palazzetto dello Sport “G. Paternesi”, Foligno.

 

Domenica 8 Marzo ore 15:00 - DONNE DI FEDE

Nel giorno della festa della donna, l’itinerario ci condurrà nel silenzio di tre monasteri femminili ancora oggi attivi, chiusi all’interno delle mura della città, dove le pietre e le preziose opere d’arte custodiscono memoria della loro storia secolare e delle donne che qui hanno consacrato la loro vita a Dio.

 

10-17-24 Febbraio - 3 Marzo 2015 - FOTOGRAFIA D’ARTE   -  4 incontri teorici - 2 passeggiate fotografiche - Visita al Museo Nazionale Alinari della Fotografia a Firenze.

“Fotografare…è mettere sulla stessa linea di mira la testa, l'occhio e il cuore. E' un modo di vivere...” Henri Cartier-Bresson    

Leggere il paesaggio e le opere d’arte con uno sguardo attento al dettaglio, per imparare ad “osservare” attentamente. Usare il mezzo fotografico non solo come strumento di documentazione del reale ma anche come mezzo creativo. L’attività sarà composta da una breve parte teorica di tipo divulgativo, composta da 4 incontri, finalizzati a scoprire. 

Saranno previste 2 uscite “fotografiche” in programma nel mese di marzo - aprile sul territorio umbro per avvicinarsi al mondo della fotografia e applicare ciò che si è illustrato durante gli incontri.

 Il corso si concluderà, per chi vorrà partecipare, con la visita del MNAF - Museo Nazionale Alinari della Fotografia, a Firenze.

 

Domenica 22 Febbraio 2015 - IL QUIRINALE COME NON LO AVETE MAI VISTO

Un viaggio affascinante nelle sale del Palazzo del Quirinale alla scoperta della storia secolare del complesso e delle diverse personalità che lo hanno abitato. Gli splendidi arredi, le decorazioni e i dipinti ci racconteranno le diverse funzioni del luogo: da residenza papale, a sede napoleonica e sabauda fino a diventare residenza del Capo dello Stato. Nel pomeriggio una breve passeggiata nell’area di Piazza Venezia ci porterà al Vittoriano, monumento simbolo dell’Unità d’Italia, dal quale si godrà una vista meravigliosa su Roma.

 

Domenica 25 gennaio e Sabato 31 Gennaio 2015 ore 15:00 - LA FIGURA DI SAN FELICIANO TRA STORIA E ARTE

In occasione della festa del Santo Patrono Feliciano, vi proponiamo una visita nel cuore di Foligno, per conoscere la storia di questo martire e le vicende della costruzione della Cattedrale. L’itinerario ci condurrà nella stupenda cripta del VII- IX secolo e lungo le sale del Museo Diocesano, dove si conservano importanti tesori d’arte: preziosi oggetti di oreficeria, antiche statue lignee, dipinti e affreschi proveniente dal territorio della diocesi. Fanno parte inoltre della collezione anche alcune opere del lascito della famiglia Roscioli, che serviva a Roma Papa Urbano VIII e lasciò in eredità alla Cattedrale un’ ingente raccolta di opere d’arte, tra le quali anche due busti del Bernini.

 

Domenica 11 Gennaio 2015  - Natura e Fede nella Pittura fiamminga

Visita alla mostra Hans Memling, Roma, Scuderie del Quirinale.

Seguendo il filo conduttore delle iniziative di quest’anno, la Natura e la Fede nell’Arte, vi proponiamo una visita alla mostra in corso presso le Scuderie del Quirinale, dedicata ad Hans Memling, l'artista che nella seconda metà del Quattrocento divenne il pittore più importante di Bruges, cuore finanziario delle Fiandre e centro di produzione artistica tra i più avanzati dell'area fiamminga.  La mostra prende in esame ogni aspetto della sua opera, dalle pale monumentali d'altare ai piccoli trittici portatili, oltre ai celeberrimi ritratti con uno straordinario sfondo di paesaggio, genere in cui Memling era specializzato e che esercitò una fortissima seduzione anche presso numerosi artisti italiani del primo Cinquecento.

 

Il Natale nell'Arte - Sabato 13 dicembre 2014 ore 15 - San Domenico, Foligno

Per rivivere la magia del Natale, vi proponiamo un percorso affascinante attraverso le diverse raffigurazioni della Natività custodite nella città di Foligno; la visita guidata toccherà alcuni luoghi insoliti, facendovi scoprire le tante sfaccettature di questa particolare iconografia, ricca di simbolismi e variamente rappresentata in base ai periodi storici, ai testi utilizzati e allo stile dei pittori. Il percorso proseguirà nel Monastero di Sant’Anna con alcune tra le più singolari immagini della Natività.  Un piccolo concertino di flauto solo cura di Jana Theresa Hildebrandt concluderà la visita.

 

Sabato 1 Novembre 2014 - La “cultura” dell’ olio tra storia, curiosità e antiche tradizioni

 Abbazia San Felice - Giano dell’Umbria

Lo splendido contesto dell’ Abbazia di San Felice, immersa tra lecci secolari e oliveti, ci permetterà di fare un breve excursus sulla storia, le curiosità e l’utilizzo dell’olio attraverso i secoli. Dopo la visita della splendida chiesa romanica e dell’Abbazia sarà offerta una degustazione di olio novello, per conoscere la cultivar “San Felice”, eccellenza della zona Martana.

 

Domenica 19 Ottobre 2014Rasiglia da scoprire: le sue sorgenti, la sua spiritualità, i suoi antichi mestieri 

Il borgo di Rasiglia, nella Valle del Menotre, è un luogo incantevole: circondato dalle acque limpide delle sue sorgenti, racconta a chi lo visita la sua storia, ricca di tradizioni. Gli antichi mulini, i telai usati dalle donne del paese, ancora custoditi in ambienti suggestivi, fanno rivivere la vita quotidiana del borgo. La forte spiritualità del luogo è testimoniata dal bellissimo Santuario della Madonna delle Grazie, vicino Rasiglia; la chiesa immersa nella natura, fu costruita nel luogo di ritrovamento di un’immagine sacra ed è decorata da affreschi votivi di varie epoche.

Al termine della visita saranno offerte ciambelle e vin santo ai partecipanti.

 

Domenica 21 Settembre 2014  - Il suono della natura e il silenzio della fede 

Trekking storico-naturalistico, condotto da una guida escursionistica, lungo il sentiero che collega il paese di Pale al Santuario terapeutico di Santa Maria di Giacobbe. Il percorso prevede una sosta alle Cascate del Menotre e la visita guidata al Santuario. E’ prevista una merenda al rientro nella piazza del paese di Pale.

L’escursione, di livello facile, avrà una durata di circa 3 ore.